Errore
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database
  • Unable to load Cache Storage: database

Scopo
Le presenti “Condizioni generali di viaggio” individuano le regole alle quali devono attenersi i passeggeri che usufruiscono del servizio di trasporto pubblico di linea.

Riferimenti normativi
- DPR n° 753/80 ;
- Legge 689/81;
- Leggi Regionali della Lombardia n. 20/77, n.44/89, n. 22/98;
- Regolamento Tariffario Regionale n° 5 del 23.07.02 e successive modifiche ed integrazioni.

Disposizioni generali
Il personale ha l’obbligo di svolgere con la necessaria diligenza il proprio servizio, osservando le prescrizioni delle leggi, dei regolamenti e delle istruzioni in vigore. Esso deve adoperarsi con diligenza anche nei casi non previsti dalle norme, ai fini della sicurezza e della regolarità dell’esercizio. Nei rapporti con il pubblico il personale stesso è tenuto ad usare la massima correttezza. Il personale di guida collabora a far rispettare le Condizioni generali di viaggio segnalando al personale di controlleria le eventuali irregolarità commesse da parte degli utenti.

CONDIZIONI GENERALI DI VIAGGIO
E' fatto obbligo ai Signori viaggiatori di attenersi scrupolosamente al seguente regolamento, emanato per la sicurezza e la regolarità del servizio.

GENERALITÀ
Il viaggiatore è tenuto all'osservanza di tutte le prescrizioni che lo riguardano, relative all'esercizio ed all'uso delle autolinee, ad uniformarsi alle condizioni esposte, agli avvertimenti del personale in servizio, nonché alle leggi, ai decreti ed ai regolamenti vigenti in materia di trasporto pubblico; deve inoltre osservare tutte le prescrizioni comportanti impedimenti, restrizioni o condizioni speciali nell'esecuzione del trasporto. Gli utenti devono inoltre usare le precauzioni necessarie e vigilare, per quanto da loro dipenda, sulla sicurezza ed incolumità propria, delle persone e degli animali che sono sotto la loro custodia, nonché sulla sicurezza delle proprie cose. Chiunque contravvenga alle prescrizioni di cui ai commi precedenti incorre nelle sanzioni di legge e risponderà dei danni che per tali fatti derivassero a persone, animali e cose.

SALITA E DISCESA DAGLI AUTOBUS
La salita e la discesa dagli autobus deve avvenire esclusivamente in corrispondenza delle fermate autorizzate poste lungo i percorsi delle linee. Se la fermata è a richiesta, il viaggiatore deve segnalare per tempo l'intenzione di salire o scendere dall'autobus. I viaggiatori devono salire e scendere dagli autobus attenendosi alla simbologia in corrispondenza delle porte di salita e discesa. La salita sugli autobus di linea extraurbani è consentita solo dalla porta anteriore. Non è ammessa la salita sull'autobus se è già stato raggiunto il numero complessivo massimo di viaggiatori previsto dalla

DOCUMENTI DI VIAGGIO
Il documento di viaggio deve essere conservato integro e riconoscibile per tutto il tempo della sua validità avendo valore di ricevuta fiscale. I viaggiatori sono tenuti a esibire il documento di viaggio ad ogni controllo eseguito dal personale autorizzato. I titoli di viaggio acquistati a terra e non obliterati hanno validità illimitata fino al momento della prima convalida, con la possibilità di ottenerne il rimborso in caso di emissione da parte dell'Azienda di nuovi titoli di viaggio e/o cambi di tariffe. La richiesta di rimborso accompagnata dai titoli di viaggio in originale dovrà pervenire all'Azienda entro 60 giorni dalla modifica tariffaria. Prima di accedere a bordo, il viaggiatore deve essere in possesso di regolare documento di viaggio ammesso dalle società esercenti servizio di trasporto pubblico, acquistato a terra presso le rivendite autorizzate o documento personale che attesti l'ammissione alla libera circolazione sugli autobus secondo le norme vigenti. Dove previsto, è possibile acquistare anche a bordo il biglietto di corsa semplice, pagando la maggiorazione prevista dal Regolamento Regionale n° 5 del 23.07.02, pari al titolo di prima fascia chilometrica della Tariffa Unica Regionale. Il biglietto è personale e non è cedibile; è vietata la cessione dei biglietti e degli altri documenti di trasporto nominativi, di quelli non nominativi dopo l'inizio del viaggio, nonché della parte del biglietto di andata e ritorno relativa al viaggio di ritorno. Il documento di viaggio deve essere convalidato appena saliti a bordo. In caso di mal funzionamento dell'obliteratrice, il viaggiatore è tenuto a darne immediato avviso al conducente presentando contemporaneamente il documento di viaggio: il conducente provvederà alla convalida mediante pinza. I viaggiatori in possesso di abbonamento o di tessera di libera circolazione, al momento della salita sull'autobus, debbono esibire al conducente il documento di viaggio. Sono ammessi a viaggiare gratuitamente sulle corse di linea gli appartenenti all'Arma dei Carabinieri, della Pubblica Sicurezza, della Polizia Stradale, della Guardia di Finanza nonché del Corpo degli Agenti di Custodia e del Corpo Forestale dello Stato, solo se in servizio di pubblica sicurezza. Hanno diritto di libera circolazione i funzionari dello Stato in possesso di tessera D.G.M.T., nonché i funzionari della Regione e della Provincia addetti alla sorveglianza sui servizi locali di trasporto in possesso di tessera rilasciata dall'Ente di appartenenza. Gli abbonamenti hanno validità solo se abbinati alla tessera di riconoscimento, il cui numero deve essere riportato sull'abbonamento a cura del viaggiatore; la tessera deve obbligatoriamente identificare altresì il percorso effettuato. Sarà cura del passeggero riportare anche sul titolo di viaggio il numero di tessera di riconoscimento. Le omesse esposizioni o trascrizioni sono punite a norma del presente Regolamento. Non è prevista alcuna modalità di rimborso, per mancato utilizzo di abbonamenti dovuto a motivazioni non ascrivibili direttamente ed oggettivamente all'Azienda. In caso di interruzione del viaggio, per causa di forza maggiore o di ritardo per qualsiasi causa verificatasi, non è ammesso alcun rimborso da parte dell'Azienda, a qualsiasi titolo richiesto. carta di circolazione del veicolo.

TRASPORTO DI BAMBINI
Sono ammessi gratuitamente al trasporto i bambini di altezza fino al metro, accompagnati da persona adulta pagante. Quando un viaggiatore ha con se più bambini inferiori al metro d’altezza, oltre al documento di viaggio per l’accompagnatore, è sufficiente l’acquisto di un biglietto ogni due bambini. I bambini non paganti non hanno diritto ad occupare posti a sedere e devono essere tenuti in grembo.

TRASPORTO ANIMALI DOMESTICI
Ogni viaggiatore, munito di documento di viaggio, può portare con sé un animale domestico di piccola taglia al quale sia stato applicato un congegno atto a renderlo inoffensivo (museruola, guinzaglio, gabbiette, scatole, ecc.); é cura dell’accompagnatore evitare che l’animale salga sui sedili, insudici o deteriori la vettura o rechi danni ai viaggiatori. Ove ciò succeda, l’accompagnatore è tenuto al risarcimento degli eventuali danni. Il trasporto di animali, esclusi i cani guida, può essere rifiutato in caso di affollamento dell’autobus. I cani guida sono ammessi gratuitamente a meno che il non vedente sia assistito da accompagnatore con viaggio gratuito; per tutti gli altri animali domestici deve essere acquistato il relativo biglietto alla tariffa in vigore.

TRASPORTO DI COSE
Ogni viaggiatore può trasportare gratuitamente un solo bagaglio purché le dimensioni non siano superiori a cm. 50x30x25. Per ogni ulteriore bagaglio e per quelli che eccedono le dimensioni suddette dovrà essere acquistato il relativo biglietto alla tariffa in vigore. L’Azienda si riserva di accettare al trasporto i bagagli in relazione alle loro dimensioni. Sono ammesse al trasporto gratuito le carrozzine per disabili non deambulanti qualora l’interessato viaggi sullo stesso autobus; Sono esclusi dal trasporto i bagagli contenenti merci pericolose e nocive, nonché materiale infiammabile. L’azienda esercente il servizio risponde della perdita e delle avarie al bagaglio dei viaggiatori solamente se determinate da cause ad essa imputabili; comunque il risarcimento del danno non può eccedere i limiti previsti dall’art.2 della Legge 450/85. La Società si riserva di rivalersi sul viaggiatore per eventuali danni causati dalla natura del suo bagaglio. I reclami per perdita od avaria al bagaglio debbono essere fatti dal viaggiatore immediatamente personale di bordo e confermati comunque per iscritto presso la direzione dell’Azienda – via Lampedusa, 13/C – 20141 MILANO entro dieci giorni dopo la fine del viaggio.

NORME COMPORTAMENTALI
I viaggiatori devono attenersi alle avvertenze, agli inviti e alle disposizioni del personale dell’Azienda emanate per la sicurezza e la regolarità del servizio; sono altresì tenuti a declinare e documentare le proprie generalità agli agenti stessi che nell’esercizio delle proprie funzioni sono persone incaricate di pubblico servizio e come tali tutelate dall’art.336 del Codice Penale. E’ vietato alle persone che non debbono viaggiare occupare posti a sedere nei veicoli ed ai viaggiatori di simularne l’occupazione in corso di viaggio. I viaggiatori devono occupare sempre tutti i posti a sedere fino a che ve ne sia disponibilità e rimanere seduti per tutta la durata del viaggio fino a che l’autobus non si sia fermato. Il viaggio in piedi è ammesso solo per i tratti durante i quali a bordo non vi sia disponibilità di posti a sedere; in tal caso il viaggiatore deve sorreggersi alle apposite maniglie, sostegni e mancorrenti. L’Azienda declina ogni responsabilità in caso di incidenti subiti dai viaggiatori che non si siano attenuti alle suddette prescrizioni. Sono escluse dai veicoli ed allontanate dalle stazioni le persone che si trovino in stato di ubriachezza, che offendano la decenza o diano disturbo agli altri viaggiatori e che ricusino di ottemperare alle prescrizioni d’ordine o di sicurezza del servizio. Le persone escluse in corso di viaggio ai sensi di quanto precede non hanno diritto ad alcun rimborso per il percorso ancora da effettuare. È fatto divieto al viaggiatore di: fumare (Legge n° 584/75 e successive modifiche) e disturbare; occupare più di un posto a sedere ed ingombrare le zone di salita e discesa senza motivo; esercitare attività pubblicitaria, commerciale, cantante e simili, raccolta fondi; i trasgressori sono allontanati dai veicoli, previo ritiro del recapito di viaggio senza diritto ad alcun rimborso per i percorsi ancora da effettuare; insudiciare, guastare o manomettere parti o apparecchiature delle vetture; fare uso senza necessità del segnale di richiesta di fermata o del comando d’emergenza d’apertura delle porte; aprire le finestre senza il consenso di tutti i viaggiatori; gettare qualunque oggetto dall’autobus.

ORARI E COINCIDENZE
Gli orari esposti al pubblico possono subire variazioni anche durante il loro periodo di validità. L’Azienda declina ogni responsabilità per le conseguenze derivanti da ritardi, perdute coincidenze ed, in genere, per qualsiasi evento indipendente dalla propria volontà. Al personale dipendente dell’Azienda è raccomandato di collaborare con il personale delle Aziende di trasporto corrispondenti per favorire il rispetto delle coincidenze e l’interscambio dei viaggiatori.

INFRAZIONI E SANZIONI
Il viaggiatore sprovvisto di regolare documento di viaggio valido o, di tessera di riconoscimento, di omessa trascrizione del numero di Tessera di riconoscimento sull’abbonamento, di mancata esposizione del tagliando di controllo del percorso, è soggetto al pagamento della sanzione amministrativa fissata dalla Legge Regionale 22/1998 art 16 pari a 100 (cento) volte il valore del biglietto ordinario di corsa semplice di classe minima. La sanzione viene ridotta ad un terzo, più il prezzo del biglietto evaso, se il pagamento della sanzione avviene nella mani dell’Agente accertatore al momento della contestazione. Le violazioni amministrative previste a carico degli utenti dei servizi pubblici di trasporto sono accertate e contestate, ai sensi della legge 24 novembre 1981 n. 689 (modifiche al sistema penale) dal personale delle aziende di trasporto a ciò espressamente incaricato. In caso di riscontrato abuso delle tessere di riconoscimento o di libera circolazione, oltre al pagamento dell’ammenda e del prezzo del biglietto, è previsto da parte dell’Azienda il sequestro definitivo del documento.

OGGETTI RINVENUTI
Gli oggetti eventualmente rinvenuti a bordo degli autobus o nei locali aperti al pubblico vengono consegnati presso i depositi sul territorio di competenza della singola autolinea. L’Azienda a seguito della segnalazione di smarrimento da parte del passeggero, si impegna, dopo le dovute ricerche, a comunicare all’interessato l’esito delle stesse nel più breve tempo possibile. Il servizio di resa degli oggetti rinvenuti è in funzione nei soli giorni feriali, dalle ore 8.30 alle ore 12.00 e dalle 14,30 alle 17,30. Gli oggetti rinvenuti vengono conservati per tre mesi; per il loro ritiro dovrà essere esibito un documento di identità ed il titolo di viaggio convalidato ed utilizzato nella giornata di smarrimento.

RELAZIONI CON I CLIENTI
Il viaggiatore può far pervenire le proprie segnalazioni tramite lettera evidenziando le generalità del mittente al seguente recapito:

Direzione dell’Azienda - Via Lampedusa 13/C – 20141 MILANO, ovvero telefonando al numero 02-84709744 o via e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Per ogni eventuale controversia sarà competente il Foro di Milano.

SOSPENSIONE SERVIZIO
L’esercizio delle autolinee di Trasporto Pubblico Locale è sospeso per tutta la giornata nel giorno di Natale, il 1° gennaio, il 1° maggio e il 15 agosto.